Autore: Oxana Zarubina

Responsabilità

03/11/2016
responsabilita

Quanto è importante  assumersi la responsabilità?

Andiamo avanti ... creare la libertà finanziaria è impossibile finchè  non assumiamo la responsabilità totale di tutto nella vita. Siamo noi responsabili,  ne governo, ne condizioni, ne soci, ne educazione, ne salute -  la responsabilità  è solo nostra.

“E come assumere la responsabilità  dell’incidente?” – mi chiedi. Tu non puoi controllare tutti gli eventi nella vita, ma puoi controllare la tua reazione a questi eventi. Serve analizzare e arrivare ad una conclusione. Di solito, è molto comodo scaricare la propria responsabilità  su

-genitori/parentivittima

-DNA

-ambiente

-crisi

Queste persone si chiamano “vittime” , hanno un modo di vivere molto comodo: sempre e di tutto è responsabile qualcun altro (presidente, governo, tempo, vicini di casa, direttore aziendale).

Queste persone non controllano la propria vita, seguono le regole degli altri e non realizzano mai i propri obiettivi.  Vivono un giorno dopo altro e hanno sempre problemi.

Tu vuoi vivere cosi? In questo modo? Senza un sogno? Senza un’obiettivo?

No

Allora serve imparare ad assumere la responsabilità e allargare la “zona di comfort”.

Tutto quello che sta succedendo nella tua zona di comfort e sotto il tuo controllo. Fuori della zona di comfort sei responsabile delle tue reazioni ad un’evento.

Comincia a raggionare dalla posizione di autore della tua vita: “Io sono...”

Come  nell’esempio: “Licenziamento”

Posizione “Vittima”: sono stato licenziato, la colpa è  del capo reparto. Con la scusa di crisi approffitano...ecc

Risultato: tante emozioni, alto livello di stress –non ha una soluzione.

Posizione “Autore”: non ero pronto ad affrontare  la crisi. Non ho fatto nessuna formazione e non ho imparato niente di quello che è la neccessità di oggi e per ciò sono stato licenziato.

autore

Risultato: che posso fare adesso? Formarmi, analizzare le richieste dell mercato di lavoro e imparare un nuovo mestiere . Non ci sono emozioni negative, basso livello di stress. Posizione “Autore” trova la soluzione e tiene questa  situazione  sotto controllo.

Quando l’attegiamento del “Autore” diventa l’abitudine – la tua vita presente sarà sotto il tuo controllo.

Ogni persona  ha bisogno di sicurezza, quindi stare nella “zona di comfort”. Però senza le aventure e  le emozioni forti è difficile stare, perciò ognuno di noi spesso esce dalla propria “zona di comfort”. E solo fuori dalla zona, nel discomforto c’è la crescita personale. Hai sentito questa frase: “L’ala vola contro vento”?

“Zona di comfort” é la nostra sensazione di sentirci a nostro aggio in certe condizioni. Quando cominciamo un’attività nuova, sentiamo sempre un piccolo disagio  e poi facendo  l’abitudine, impariamo le cose nuove e cominciamo a sentirci bene. Vuol dire che abbiamo allargato  la nostra “zona di comfort”.

Acceta il senso di discomforto  come un grande regalo del destino.

Rilassati, pensa  all’obiettivo e mettiti in azione!

Ti ricordi quando hai fatto una vacanza su un posto nuovo e all’inizio ti sentivi un pò perso e scomodo? Però dopo un giorno-due cominciavi a sentirti già  più tranquillo e a tuo aggio. E sentivi anche nuove emozioni positive.

Ti ricordi quando hai cambiato  lavoro?  Era tutto nuovo, sconosciuto: i colleghi, il posto di lavoro, le mansioni... però è passato un pò di tempo e tu ti sei abituato alle nuove condizioni nuove.

Questi sono gli esempi quando tu uscivi dalla tua “zona di comfort” e stavi scomodo, poi facevi l’abitudine, imparavi le cose nuove e la tua zona si allargava.  Quindi riesci a fare tanto di più,  basta cominciare a fare i primi passi ed uscire dalla “zona di comfort”.

Quando una persona comincia imparare le cose nuove  e fare  le azioni che non ha mai fatto, succedono i miracoli.

Cos’è il miracolo? Cos’è  la fortuna?

Ti dico quello che non è la fortuna: quello che succede senza  sforzo, senza  fatica, senza  voglia di cambiare le cose.

Quando Frank Sinatra  in una notte è diventato famoso, ha detto:

“...primo,  intanto non ho dormito questa notte. Secondo: mi sono preparato per questa notte  10 lunghi anni...”

Bernar Langner, giocatore di golf, dopo aver ricevuto gli auguri per la vittoria, ha detto: “...mi sono accorto: più mi alleno, più sono fortunato...”

I miracoli e la fortuna vengono nella nostra vita come diverse possibilità di avere o fare qualcosa  di nuovo. Però alcune persone non vedono proprio  le possibilità nella vita.  Alcune persone vedono, ma hanno paura di uscire dalla loro  “zona di comfort”. E solo poche persone vedono le possibiità di cambiare e  cominciano a fare le cose nuove: si mettono in azione, si danno da fare e riescono a raggiungere i propri obiettivi.  Li chiamano fortunati, loro riescono a realizzare i sogni. Noi vediamo il successo  di queste persone, ma non conosciamo la loro  fatica e tutte le difficoltà che hanno superato. Ma con determinazione e tenacia  diventano  fortunati.

Trovati la tua fortuna!

Se hai qualche domanda oppure hai trovato  difficoltà – iscriviti alla consulenza via skype. Insieme è più facile risolvere anche questioni difficili.

successo

Sarò molto contenta dei tuoi risultati.

Ognuno ha il diritto della nascita essere felice e sodisfato nella vita.

Diventalo!

Ti piace? Condividi nei social network:

Опубликовать в Twitter Написать в Facebook Поделиться ВКонтакте В Google Plus Записать себе в LiveJournal Показать В Моем Мире Поделиться ссылкой в Я.Ru
CATEGORIE: Time Management

lascia un commento